I racconti erotici di Martina

Ciao a tutti, sono Martina, donna matura di 44 anni sono qui per raccontarvi le mie esperienze più hot, i miei racconti erotic che ho avuto nella mia vita da ninfomane indiscussa. Non me ne vergogno affatto, perché penso che la vita sia troppo breve per non essere vissuta a pieno delle sue potenzialità.

” Il sesso è l’unica cosa che mi fa stare veramente felice e spensierata.”

Da oggi in poi scriverò su questo diario tutti i miei fatti realmente accaduti più intimi e segreti, ma cominciamo subito da ieri sera, una serata in discoteca finita molto bene. Da quando mi sono separata con mio marito, 2 volte a settimana, il mercoledì e il sabato, vado in discoteca con le mie amiche, andiamo a ballare principalmente ma diciamo la verità siamo lì per un altro motivo, durante la serata esce sempre qualcosa di interessante da fare, è sempre piena di ragazzi e uomini con gli ormoni a mille, che vanno a caccia di nuove prede.



Mentre ero in pista a ballare, mi si avvicina un uomo, presumo della mia stessa età all’incirca, ci stava provando con me palesemente, mi ballava sempre attaccato come una piovra, faceva lo spiritoso ed io gli feci notare che ci stavo al gioco, allora lui cominciò a strusciarsi sul mio culetto. Quello sfregamento mi mandò subito su di giri, tanto che mi girai e cominciando a mozzicarmi le labbra in segno di sfida, lui si avvicinò sempre di più e cominciò a darmi tanti bacetti, sul collo e sulla bocca, io ricambiavo senza problemi, ero lì per divertirmi e volevo sentirmi la puttanella di qualcuno.

Mi prese per mano e mi portò nel bagno maschile del locale, c’erano molti uomini a fare la pipì, qualcuno si mise a ridere quando mi videro entrare lì con l’uomo che avevo appena conosciuto. Ci eravamo chiusi nel bagno ed io cominciai a masturbarlo e a fare pompini, succhiavo così forte e velocemente che molti si insospettirono e bussarono alla porta per vedere chi c’era, si affacciarono altri 2 ragazzi e vedendo la scena esclamarono “complimenti, bravi bravi” stavano togliendo subito il disturbo, ma io gli feci cenno con la mano di entrare che avrei pensato anche a loro, di fatti nacque un’orgia in uno strettissimo bagno pubblico, ero molto eccitata, avevo 3 bei cazzoni da leccare, ero inginocchiata e a mala pena riuscivo a respirare, puzzava di cazzo e urina, io con la figa completamente bagnata che intanto mi inflavo 2 dita da sola, fino a quando uno dei tre ragazzi mi prese per mano, mi fece alzare e mi girò, il porcellone voleva mettermelo nel culo, questo indubbiamente si era capito, ma gli altri due stufi di guardare passivi, cominciarono a masturbarsi da soli fino a quando sborrarono a terra da soli! “Quanto sprecooooo” esclamai io!! Come una vera cagna, afferrai i loro piselli e feci pulizia di quello che rimaneva sulle loro cappelle. Il terzo uomo che mi stava inculando voleva continuare a fare sesso, ma ad un certo punto arrivò la security della discoteca, erano i buttafuori che avevano ricevuto lamentele da clienti che non riuscivano ad entrare nel bagno, insospettiti si credevano che qualcuno stava male, invece eravamo noi che stavamo facendo follie!

Al prossimo racconto! Fatemi sapere cosa ne pensate nei commenti… un bacio dalla vostra Martina! :*

Share Button
Sono stata scopata nel treno
Come fare sesso anale spiegato da Maria

Post Correlati

Lascia un commento

1 commento su "I racconti erotici di Martina"

notifica
avatar
Foto
 
 
 
Audio e video
 
 
 
altri file
 
 
 
mauro
Guest
mauro

Comolimenti bel racconto erotico e se e reale molto eccitante mi piace la donna matura mi piacerebbe vedere una tua foto ti lascio la mia email a sono single di Biella se poi mi rispondo ci si puo anche conoscere meglio

wpDiscuz